domenica 18 dicembre 2011

Guido Manusardi: musicalità italiana e folclore romeno.

Repost from Splinder (29 jan. 2010)


Guido Manusardi (classe 1935) è uno dei pianisti jazz italiani più versatili ed affermati e molto noto anche all'estero. Negli anni '60-70 trascorse lunghi periodi in Svezia ed in Romania, recuperandone elementi del folclore musicale che ha fuso con il suo originale pianismo, creando un linguaggio musicale particolare, personalissimo.
Di seguito due suoi dischi di quel periodo, interessanti per la loro particolarità, che da decenni non vengono ripubblicati e che pertanto vi propongo in condivisione qui sotto.
Il primo Piano Jazz del 1969 inciso in Romania con musicisti romeni, ma pubblicato in Italia, il secondo Impresii din Vacanţă, registrato fra il 1973 e il 1974 in Italia, con musicisti italiani, ma pubblicato in Romania, con indiscutibili influssi folcloristi romeni.

credits
Piano Jazz 
(dire FO 335)
Bucarest (Romania) settembre 1969
Guido Manusardi (p)
H. Schell (t)
Nicolae Farcas (tbn)
Dan Mindrila (sax t)
Johnny Raducanu (bs)
Vasile Ganea (btr)

tutti i brani sono di G. Manusardi tranne ove diversamente indicato

SIDE A (nuovo Link)
A1. Doina (H. Schell) 5'30”
A2. Krying 7'55”
A3. Eruption 5'15”




SIDE B (nuovo link)
Clavis Venium
Suite
1a parte 11'40”
2a parte 4'08”

Di questo album ho già parlato ampiamente in un mio post di alcuni anni fa e che potete leggere (qui)



credits
Impresii din Vacanţă 
(Electrorecord STM-EDE 0944)
Milano 1973/1974
Guido Manusardi (p) 
Giorgio Azzolini (bs)
Tullio De Piscopo (btr)
Sergio Fanni (t) solo in B2


tutti i brani sono di G. Manusardi tranne ove diversamente indicato


SIDE A (new link)

A1. Murmurul Izvoarelor
A2. 
Valea Oltului
A3. 
Canyon




SIDE B (new link)

B1. Tăndărică (J. Raducanu)
B2. Prin Ceaţă
B3. Sfîrşit de Săptămînă



Anche di questo album ho già parlato ampiamente in un mio post di alcuni anni fa e che potete leggere (qui).


Nessun commento:

Posta un commento